TRA TERRA E SIMBOLI, UN’INDIA SURREALE

Foto di Arko Datto

Un progetto di arte contemporanea con le mappe di Google Earth: è la proposta del fotografo indiano Arko Datto.

Alle immagini di Google Maps delle zone dell’India dove l’esito della competizione elettorale sarà decisivo per la vittoria complessiva nel Paese, sono stati sovrapposti i simboli dei partiti di maggioranza della zona rappresentata.

Una mano tesa come in un saluto dalla parte del palmo è nelle zone dove ancora è al potere il partito del Congresso, (Indian National Congress, INC) della dinastia Nehru – Gandhi. Campeggia invece il fiore di loto nelle aree governate dal Partito Popolare Indiano (Bharatiya Janata Party, BJP) di Narendra Modi, il nazionalista largamente favorito. Un’insolita pompa a mano è invece il simbolo della bandiera del RJD (Rashtriya Lok Dal).

Il risultato è l’immagine di un’India surreale.

Amethi

Rahul Gandhi, numero due del partito del Congresso (Indian National Congress, INC), è candidato ad Amethi, nell’Uttar Pradesh. E’ la terza volta che Rahul corre per questo seggio. I suoi sfidanti sono il poeta Kumar Vishwas dell’Aam Admi Party (AAP), e l’attrice Smriti Irani, Bharatiya Janata Party (BJP).

Amethi

Amritsar

In uno dei seggi più importanti per questa tornata elettorale, vi sarà la sfida tra Arun Jaitley, leader dell’opposizione nel Rajya Sabha, la Camera alta del Parlamento, e il capitano Amarinder Singh, ex-primo ministro del Punjab.

Amethi

Baghpat

Il confronto elettorale a Baghpat è tra l’ex-ministro Satyapal Singh Yadav, del partito Vajpayee, e Ajit Singh, presidente del partito Rashtriya Lok Dal (RJD).

Baghpat

Chhindwara

Kamal Nath, attuale ministro dello Sviluppo Urbano e membro dell’Inc, è ora in carica per questa circoscrizione. E’ stato il vincitore di questo seggio per otto volte. Ed è accusato di essere coinvolto nel genocidio dei Sikh del 1984, coinvolto nello scandalo del Radia Tape e anche di corruzione.

Chhindwara

Guna

Questo seggio è attualmente occupato da Jyotiraditya Madhavrao Scindia (INC), figlio di Madhavrao Scindia, erede del Maharaja di Gwalior e uno dei più ricchi ministri nel governo indiano.

Guna

Lucknow

La lotta presso questo seggio è tra:
-Rajnath Singh, ex-primo ministro dell’Uttar Pradesh e presidente del BJP
-Javed Jaffrey , attore famoso, ballerino, comico e imitatore, sceso in campo per l’AAP
-Abhishek Mishra, attuale ministro dello stato guidato da Akhilesh Yadav, Samajwadi Party (SP).

Lucknow

Varanasi

Probabilmente il più importante confronto da molto tempo a questa parte. Due primi ministri e importanti figure della politica indiana impegnati in una sfida diretta. Da un lato c’è Narendra Modi, attuale primo ministro del Gujarat, fortemente criticato per il ruolo controverso che ha avuto dopo il massacro di Godhra. Dall’altro c’è Arvind Kejriwal, ex-primo ministro di Delhi e leader il partito dell’Uomo qualunque (Ama Aadmi Party, AAP).

Varanasi

Vidisha

Leader dell’opposizione della Lok Sabha, la Camera bassa del Parlamento, Ms. Sushma Swaraj è la candidata per questo seggio. Il suo sfidante, per il partito del Congresso, è Laxman Singh, fratello minore del segretario generale del partito Digvijay Singh, che corre per un seggio per la prima volta.

Vidisha

Share withFacebookTwitterPinteresttumblrGoogle+Email