TEMI E PROGRAMMI
Guida per immagini alla campagna elettorale

“La gente in India deve affrontare molti problemi nella vita quotidiana. La vita, spesso, è una continua lotta. Temi come l’acqua, l’elettricità, l’aumento dei prezzi, l’accesso alla sanità sono comuni a tutte le classi. Questo lavoro è una raccolta di alcuni dei fattori che, direttamente o indirettamente, determinano la scelta del partito per cui votare.

Alcune immagini si riferiscono a gruppi di persone specifici, come la minoranza musulmana, gli agricoltori o le forze armate. Nei loro programmi elettorali, i partiti politici spiegano come intendono affrontare quelli che considerano i temi più rilevanti. E’ un impegno in cambio del voto dei cittadini.

Onions

Il 2013 è stato un anno complicato per gli indiani: il prezzo delle cipolle, che sono alla base della loro cucina, è schizzato alle stelle, superando ogni precedente e raggiungendo il record di cento rupie al chilo. I ristoranti sono stati costretti a ritoccare i prezzi delle pietanze che comprendevano le cipolle. L’impennata dei prezzi è stata provocata dalle forti piogge che hanno danneggiato i raccolti e dall’accaparramento delle materie prime da parte di grossisti senza scrupoli. Il governo però non è stato capace di prevedere e arginare l’ascesa dei prezzi, nonostante conoscesse l’andamento delle piogge, e non è riuscito a mettere un freno ai cartelli che hanno imposto i prezzi all’ingrosso delle cipolle. Il BJP, sfidante del Partito del Congresso che ora governa l’India, ne ha approfittato per accusare il governo di insensibilità verso i problemi dei poveri. Questo è un chiaro esempio di come i partiti cercano di piegare a proprio vantaggio l’attualità per convincere gli elettori a scegliere i loro candidati.
Ho deciso di concentrarmi su alcuni temi presenti nei programmi elettorali dei tre principali partiti politici in modo da evidenziare che cosa offrono per guadagnarsi il voto dei cittadini”.
Kannagi Khanna


BJP – BHARATIYA JANATA PARTY

Per il nazionalismo indù la lotta all’inflazione e l’acqua potabile per tutti vanno insieme alla tutela delle minoranze

farmers1

1. BJP SUL RINCARO DEI PREZZI

L’inflazione galoppante sui generi alimentari ha influito negativamente sui bilanci familiari e portato ad una spirale inflazionistica sotto la guida della coalizione di governo, capitanata dal Partito del Congresso. Questo ha messo a rischio la sicurezza alimentare di milioni di persone. Ciononostante, il Congresso e la sua coalizione sono rimasti insensibili e indifferenti ai guai del popolo, annodandosi in una serie di iniziative di breve termine.
Il successo del governo a guida BJP nel contenere i prezzi è una dimostrazione del nostro impegno per rompere il circolo vizioso dato dall’alta inflazione e dagli alti tassi di interesse. Il nostro compito immediato sarà di imbrigliare l’inflazione in molti modi, tra cui:

  1. adottare misure rigide e Corti speciali per fermare gli accaparramenti e il mercato nero
  2. istituire un Fondo per la stabilizzazione dei prezzi
  3. organizzare le operazioni dell’Agenzia Pubblica per l’Agricoltura per garantire una maggior efficienza nell’approvvigionamento, immagazzinamento e distribuzione dei prodotti
  4. fare leva sulla tecnologia per fornire dati in tempo reale – specialmente agli agricoltori – su produzione, prezzi, importazioni, stoccaggi e disponibilità complessiva
  5. sviluppare un unico “Mercato nazionale dell’agricoltura”
  6. promuovere e sostenere coltivazioni e ortaggi specifici per area, collegati alle abitudini alimentari della gente.

22a

2. BJP SULLE MINORANZE: I MUSULMANI

Non è giusto che, anche a decine di anni dall’indipendenza, una gran parte delle minoranze, e specialmente quella musulmana, continuino a essere colpite dalla povertà. L’India moderna deve essere una nazione di uguali opportunità per tutti. Noi puntiamo a:

  1. Rafforzare e migliorare le istituzioni e i sistemi educativi delle minoranze, allineandoli agli standard moderni. Sarà avviato un programma nazionale per le Madrasa (le scuole coraniche, NdT).
  2. Riavviare con energia le opportunità del Piano di Sostentamento e Imprenditorialità (un programma pubblico di sostegno alla micro-imprenditorialità, NdT).
  3. Rafforzare il loro artigianato tradizionale e le loro capacità, la spina dorsale della nostra micro e piccola impresa – sostenendo questi settori con migliori relazioni di mercato, strategie di marchio e accesso al credito.
  4. Rafforzare gli uffici per i beni religiosi, in accordo con i leader religiosi. Prenderemo iniziative per eliminare le violazioni e le occupazioni abusive.
  5. Curare il loro ricco patrimonio e la loro cultura – manterremo e restaureremo i siti storici, preserveremo e promuoveremo l’Urdu (una lingua dei musulmani indiani, NdT)
  6. Assicurare un ambiente pacifico e sicuro, dove non ci sia spazio né per i perpetratori né per gli sfruttatori della paura.

housing

3. BJP SU ALLOGGIO E ACQUA

Svilupperemo un massiccio programma di alloggi a basso costo per assicurare che, quando la Nazione avrà compiuto 75 anni dall’indipendenza, ogni famiglia avrà una vera casa. Sarà uno schema disegnato in modo innovativo, che unirà vari programmi già esistenti ed incoraggerà il settore degli alloggi con specifici interventi e disponibilità di credito, comprese sovvenzioni sugli interessi, quando necessario. Il programma che proponiamo assicurerà inoltre che queste case siano provviste delle strutture sanitarie di base, di acqua corrente, di elettricità e di accesso adeguato.

I trend indicano che nel 2015 l’India sarà un paese a rischio idrico, e la differenza tra domanda e offerta sarà del 50%. BJP riconosce la gravità del problema. Inoltre, fatto ancora più grave a sessanta anni dall’indipendenza, l’acqua potabile non è accessibile all’intera popolazione. L’acqua è una risorsa che si fa più scarsa, e una vera e propria penuria idrica è all’orizzonte. Affronteremo tutto ciò con un approccio generale a copertura dei diversi ambiti. BJP si impegna a dare la massima priorità alla sicurezza dell’acqua.

  1. Sull’acqua lanceremo una strategia ramificata per ridurre la dipendenza dei contadini dai monsoni. Aumenteremo le terre irrigue in modo da completare i grandi lavori di irrigazioni incompiuti da anni.
  2. Aumenteremo le riserve idriche raccogliendo l’acqua piovana per ridurre la dipendenza dai pozzi.
  3. Incoraggeremo l’uso efficiente, la conservazione, il riciclo, la raccolta.
  4. Installeremo impianti di desalinizzazione in tutte le città costiere.
  5. Per assicurare a tutti l’acqua potabile noi:• Incoraggeremo la realizzazione di acquedotti nelle zone siccitose.• Promuoveremo una gestione delle reti per l’acqua e per gli scarichi di tipo decentrato, orientato alla domanda e di tipo locale.

    • Forniremo acqua corrente a tutte le famiglie.


AAP – AAM AADMI PARTY

Tra stato di diritto e guerra ai corrotti, il Partito dell’uomo comune vuole fare pulizia nella politica

corruption

1. AAP E LA CORRUZIONE

AAP si impegna a realizzare una forte legge anti-corruzione, il Jan Lokpal Bill. Il provvedimento comprenderà le seguenti disposizioni:

  • Tutti i funzionari pubblici (inclusi il Primo Ministro, i Ministri dell’Unione e i parlamentari) del governo dell’Unione saranno sottoposti all’ambito investigativo del Lokpal. I pubblici ufficiali dovranno fornire una dichiarazione annuale sui beni di loro proprietà. Qualunque bene non dichiarato potrà essere confiscato.
  • I pubblici ufficiali giudicati colpevoli di corruzione dovranno essere rimossi dal proprio ufficio e condannati alla prigione. Le loro proprietà saranno confiscate.
  • Nei casi di corruzione verranno introdotti investigazioni e processo a tempi definiti.
  • Il Lokpal darà il potere di avviare indagini e procedimenti contro chi verrà accusato di corruzione. L’organizzazione avrà autonomia amministrativa, fiscale e investigativa. La CBI (equivalente alla nostra Procura Nazionale, NdT) verrà messa sotto il controllo del Lokpal, in modo da garantire l’indipendenza dell’apparato investigativo dal governo.
  • Gli informatori di giustizia verranno protetti e ricompensati per il loro contributo alla realizzazione di uno stato giusto.

policing01

2. AAP E LA SICUREZZA

Oggi l’uomo comune non vede la polizia come chi fornisce la sicurezza, ma come una fonte di oppressione e di abuso. La polizia continua ad essere un’istituzione coloniale con un orientamento fondamentalmente contrario al popolo, il braccio armato del regime e spesso un mondo con leggi a parte. I principi dello Swaraj (l’autogestione gandhiana, NdT) richiedono un orientamento della polizia più amichevole verso il popolo. Perciò le riforme della polizia devono portare una maggiore responsabilità nei confronti del popolo. I punti principali:

  • Giudizio della Corte Suprema sulle riforme di polizia, per dare alla polizia maggiore autonomia rispetto agli abusi della politica.
  • Responsabilità della polizia di fronte alle Assemblee locali.
  • Separazione in due distinti settori della polizia tra i poteri di pubblica sicurezza e quelli di investigazione. Il potere di custodia non deve più essere a disposizione della polizia. Ogni arresto deve essere deciso da un magistrato e ogni interrogatorio deve essere fatto in stato di arresto.
  • Il rifiuto da parte del personale di polizia di registrare una denuncia costituisce reato penale.
  • Per portare maggiore trasparenza in ambito pubblico è necessario che tutto quanto avviene all’interno degli uffici della polizia venga video-registrato. Anche gli interrogatori fatti dagli investigatori a un imputato devono essere video-registrati.
  • Migliorare le condizioni di lavoro del personale di polizia limitando la giornata lavorativa a non più di 8 ore e mettendo in campo procedure di richiesta di indennizzo e di protezione degli informatori corrette, trasparenti e accessibili. L’uso della polizia a servizio privato o come guardia disposto da funzionari di grado maggiore deve essere abolito.
  • Bloccare l’impiego di grandi quantitativi di forze di polizia per la sicurezza di VIP.
  • L’arruolamento delle forze di polizia deve essere fatto in modo trasparente per evitare corruzione e favoritismi. Istituzionalizzare gratifiche economiche per il buon lavoro svolto dalla polizia.

judiciary

3. AAP E LA GIUSTIZIA

AAP è fermamente decisa ad assicurare che l’uomo comune abbia accesso ad un sistema giudiziario veloce, corretto, accessibile e responsabile. Alcune delle questioni fondamentali dell’attuale situazione del sistema giudiziario sono: l’inaccessibilità alla giustizia per il cittadino comune a causa delle difficoltà procedurali e delle distanze fisiche tra uffici giudiziari; l’estrema lentezza nell’amministrazione della giustizia; carenza di personale e infrastrutture; mancanza di sensibilità; mentalità elitaria e assenza di comprensione per i problemi dell’uomo comune.
AAP si impegna a:

  • Semplificare le procedure.
  • Assicurare che i piccoli casi che colpiscono l’uomo comune siano risolti nella maniera più veloce.
  • Creare una Commissione per le Nomine Giudiziarie, sia a livello nazionale sia a livello statale, per selezionare in modo trasparente i magistrati presso le corti superiori e ordinarie.
  • Rendere obbligatoria anche per i magistrati la dichiarazione pubblica sui beni posseduti – così come previsto dalla Legge anti-corruzione (Jan Lokpal), avendo come corollario la norma sulla confisca dei beni non dichiarati.
  • Mettere in atto corsie preferenziali per velocizzare i provvedimenti in ogni grado del sistema giudiziario.
  • Raddoppiare il numero delle corti ordinarie entro cinque anni.
  • Migliorare le infrastrutture della giustizia, in particolare con l’informatizzazione, per migliorarne l’efficienza.

INC – INDIAN NATIONAL CONGRESS

Molta attenzione ai diritti delle donne nel programma
del partito di governo

women3

1. IL CONGRESSO SU EMANCIPAZIONE E SICUREZZA DELLE DONNE

L’Indian National Congress garantirà la sicurezza e la difesa per le nostre donne. Forniremo loro pari accesso alle opportunità sociali, economiche e politiche.

L’Indian National Congress è un partito che si è spinto ben oltre la retorica e l’iperbole su cui si basa la maggior parte dei partiti quando si parla di legittimazione delle donne. L’Indian National Congress ha promulgato molti provvedimenti a sostegno delle donne, tra cui la Legge anti-crimine del 2013, l’Atto sulle Molestie Sessuali sulle Donne nel luogo di lavoro (Prevenzione, Proibizione e Risarcimento) del 2013, e l’Atto sulla Legge Criminale del 2013.

  1. L’Indian National Congress si impegna a mettere in atto la legge sulle “quote rosa” (Women’s Reservation Bill), per riservare alle donne il 33% dei seggi nella Lok Sabha e in tutte le assemblee legislative statali.
  2. Adotteremo immediatamente provvedimenti per formulare una Carta dei Cittadini per la Sicurezza e la Difesa delle donne.
  3. Saranno istituiti dei tribunali con modalità di procedimento “in camera” negli uffici centrali degli Stati e nei centri regionali. L’obiettivo di queste Corti sarà esclusivamente occuparsi di crimini contro le donne. Saranno istituiti procedimenti tassativi per la rapida conclusione dei casi, laddove ci sia in gioco la custodia dei bambini.
  4. Assicureremo che siano intraprese tutte le misure per far sentire le donne protette e sicure. Velocizzeremo misure come la creazione di helpline telefoniche in tutte le maggiori città ed aree rurali per accogliere le lamentele delle donne, mezzi di trasporto esclusivi 24 ore su 24, e corsi specificatamente attenti alla sensibilità di genere per poliziotti e poliziotte, in modo particolare per quel che riguarda la registrazione e l’investigazione sulle denunce fatte dalle donne.
  5. L’Indian National Congress si impegnerà a liquidare tutte le compensazioni non risolte a favore di donne con mariti scomparsi in aree di disordini e conflitti, e specialmente zone di confine, e assicurerà un impiego alle vedove di guerra e alle loro famiglie.
  6. L’Indian National Congress è profondamente preoccupato dal continuo sfruttamento sessuale di giovani donne nelle tribù, in vari luoghi come ostelli, e nel continuo traffico di ragazze. Questo tema avrà assoluta priorità e sarà affrontato con tutti i governi statali introducendo programmi speciali per assicurare il loro sostentamento, come la Missione di Sostentamento Rurale Nazionale (NRLM).
  7. L’Indian National Congress lavorerà con Gruppi di auto-aiuto femminili per la distribuzione di assorbenti igienici gratuiti alle ragazze adolescenti.

energy

2. IL CONGRESSO SULL’ENERGIA (ELETTRICITÀ , PETROLIO, BOMBOLE DI GAS)

  1. Attueremo la Missione Nazionale sull’Efficienza Energetica, per migliorare la fornitura energetica in tutti i settori compresi elettricità, trasporto, dimore urbane, beni di consumo e dimore rurali.
  2. Lavoreremo per assicurare maggiore accesso all’elettricità, passando dall’attuale 94% al 100% nelle aree urbane, e dall’attuale 67,3% al 90% nelle aree rurali, con il Rajiv Gandhi Grameen Vidyutikaran Yojana (il programma nazionale per l’elettrificazione).
  3. Siamo consapevoli del fatto che mentre abbiamo lavorato per aumentare l’accesso all’elettricità, la sua disponibilità resta una problema. L’Indian National Congress si impegnerà a migliorare la qualità e il consumo unitario di elettricità nelle aree rurali.
  4. Essendo le donne i maggiori utenti dell’energia e le maggiori fornitrici di energia primaria, sono anche coloro che risentono maggiormente della limitata fornitura di gas. C’è ancora una forte disparità tra aree urbane e rurali. Dobbiamo lavorare efficacemente per incrementare l’accesso domestico al gas e al cherosene, soprattutto per garantirne la disponibilità nelle utenze domestiche rurali.

medical-facilities

3. IL CONGRESSO SULLE STRUTTURE MEDICHE

  1. L’Indian National Congress aumenterà le spese sanitarie al 3% del prodotto interno lordo e fornirà assistenza sanitaria universale e di qualità a tutti gli indiani.
  2. Siamo stati il primo partito ad attuare politiche di sviluppo in fatto di diritti umani. Per rafforzare quest’ambito, ora ci impegniamo a mettere in atto un Diritto alla Salute, per assicurare che tutti ottengano servizi sanitari facilmente accessibili e di qualità, basati su una combinazione di fornitura pubblica e assicurazione sociale.
  3. Assicureremo 5 veicoli di assistenza sanitaria all’avanguardia in ogni distretto, attrezzati con equipaggiamento a raggi X e altro, per fornire check-up sanitari, mammografie, esami del sangue ecc.
  4. Le strutture primarie di assistenza sanitaria saranno rafforzate fino a diventare punti di centri sanitari della comunità e si assicurerà la continuità dell’assistenza.

Share withFacebookTwitterPinteresttumblrGoogle+Email